Aiuti al galleggiamento gonfiabili: una presunta sensazione di sicurezza

Aiuti al galleggiamento come materassini, salvagenti o animali gonfiabili ci accompagnano spesso attorno all’acqua, in acqua e sull’acqua. Colorano il paesaggio e portano tanto divertimento. Affinché la gioia non venga offuscata, qui di seguito trovate alcuni suggerimenti importanti.

   

 

L’illusoria sensazione di sicurezza

Gli aiuti al galleggiamento gonfiabili inducono spesso a tuffarsi in acqua e a lasciarsi galleggiare. Tanto abbiamo un aiuto a cui aggrapparci, si pensa. Tuttavia questa sensazione di sicurezza trae in inganno: quanto in fretta può succedere che si scivoli da un materassino o che questo si rompa e si cada in acqua? La situazione può diventare particolarmente pericolosa quando si tratta di nuotatori poco esperti e bambini. Perciò la SSS raccomanda di rimanere sempre vicini alla riva con i materassini e simili e di lasciare entrare i bambini in acqua solo se accompagnati.

 

Dal divertimento alla serietà

La natura così come il materiale e la lavorazione di un materassino possono influenzare il divertimento acquatico. Il forte vento e la corrente nascondono il pericolo di venir trasportati lontano dalla riva e visto che gli aiuti al galleggiamento non sono gestibili o lo sono solo difficilmente, risulta arduo tornare a riva. Ma anche sassi appuntiti o un forte irraggiamento solare possono causare buchi indesiderati nei gonfiabili. 

     

Anche per quanto riguarda il materiale ci sono alcuni aspetti da osservare. Le valvole hanno un’importanza centrale: devono essere chiuse premendo a fondo affinché l’aria non possa uscire improvvisamente. Se tuttavia dovesse aprirsi una valvola, le valvole di ritegno offrono un’ulteriore protezione. Anche una chiusura fissa tra il tappo e la valvola, nonché il maggior numero possibile di camere d’aria separate garantiscono una maggiore sicurezza.

    

La maggior sicurezza è comunque il rispetto del principio della 5a regola per il bagnante: materassini e oggetti gonfiabili ausiliari per il nuoto non devono essere usati in acque profonde! Sono gli accompagnatori ideali per stare attorno all’acqua e sono anche perfetti come sdraio. Alle persone che vogliono andare al largo in acqua, la SSS consiglia una boa di salvataggio in quanto questo ausilio non può sgonfiarsi.

 

Pronti per l’estate

Prima del primo utilizzo si raccomanda di controllare se gli aiuti al galleggiamento presentano buchi, cuciture non impermeabili o punti porosi. La cosa migliore è gonfiare gli animali o i materassini e non toccarli per un giorno intero. Ciò ha inoltre un effetto positivo: il fastidioso odore di gomma scompare!

     

Se si rispettano i suggerimenti citati in precedenza, si ha già reso un po’ più sicura la propria permanenza attorno all’acqua con i materassini. E ora si può partire: prendete il costume, gonfiate l’animale gonfiabile o il materassino e godetevi il refrigerio vicino alla riva.

 
 

Salvate vite ora!

La vostra donazione permette di diffondere le Regole per il bagnante della SSS e di aumentare la sicurezza in acqua in Svizzera.

Donate subito!
 

 

SSS e Visana

Insieme per le Regole per il bagnante